10 regole

più importanti per il comportamento in montagna:

1 Organizzate qualsiasi tour in montagna che volete intraprendere in base alle vostre condizioni personali, ma soprattutto, se si hanno bambini, in base a quelle dei bambini.

 2 Ogni tour deve essere pianificato con cura.
Dove ci sono rifugi lungo il giro, quanto lontane sono le distanze e, soprattutto, informatevi sulle condizioni meteo.

 3 L’attrezzatura deve essere adeguata.
Con voi dovete avere, a partire da una buona calzatura, uno zaino impermeabile, crema solare, abbigliamento caldo e antivento, cibo e bevande a sufficienza, fino a un piccolo kit di pronto soccorso, mappe e un telefono cellulare.

 4 Dite al padrone di casa o a conoscenti dove volete andare, e comunicate anche più o meno quando intendete fare ritorno.
In caso di emergenza, potrebbe essere utile anche registrarsi nei libri dei rifugi e di vetta.

 5 Evitate di camminare troppo velocemente.
Il ritmo deve essere adattato al membro più debole del gruppo. Fate sempre piccole pause.

 6 Rimanete sui sentieri segnati.

7 Non spostate eventuali pietre, che possono mettere in pericolo altri escursionisti. Nei terreni sassosi, spesso anche gli animali come i camosci possono provocare una frana. Quindi state attenti.

 8 Nel caso si avvicini un temporale, tornate subito indietro. Se un temporale dovesse comunque cogliervi alla sprovvista, state lontano dagli alberi isolati, non rimanete sulla vetta o sulla cresta del monte, cercate avvallamenti o valli. Solo un alloggio sicuro vi fornisce protezione durante un temporale in montagna.

 9 In caso di emergenza, mantenete la calma. Chiamate aiuto con il cellulare o chiamando a voce, oppure attirate l’attenzione agitando i capi di abbigliamento più evidenti. Non lasciate da soli eventuali feriti e cercate di portarli fuori dalla zona di pericolo.

 10 Tenete pulite le montagne e rimuovete i rifiuti portandoli con voi.