Locandina escursione

San Martino d’Agri -Viste Panoramiche
San Martino D’Agri, alle porte del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano è un piccolo borgo ricco di cultura e storia, è uno scrigno di opere d’arte, custodite in un dedalo di vicoli, larghi e scale che salgono verso il Palazzo Baronale e il sagrato della Chiesa di San Lorenzo. Palazzi, chiese e cappelle animano e arricchiscono un contesto architettonico di case basse e irregolari. E’ quì che l’arte ha permesso l’incontro tra oriente e occidente grazie a Vincenzo Marinelli (San Martino d’Agri 1819 – Napoli 1892) artista di primo piano nel panorama dell’arte dell’Ottocento e uomo di cultura raffinato. Ottenne dapprima la cattedra di disegno e poi anche quella di pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli . Nel 1854 Marinelli si trasferisce ad Alessandria d’Egitto, divenuta meta di molti esuli politici italiani. Stringe amicizia con l’egittologo Giuseppe Vassalli, ispettore degli scavi e vicedirettore del Museo del Cairo, e viene presentato al khedivé Said Pascià, salito al trono proprio in quell’anno. I suoi viaggi in oriente ne arricchirono la sua cultura e la sua arte , facendolo divenire uno dei principali
pittori orientalisti dell'”800. Presso la casa museo, sede dell’associazione a lui dedicata, si potranno ammirare i quadri da lui fatti risalenti a quel periodo. Un mondo che non ti aspetti carico di meraviglia. Mostre, convegni folklore questo piccolo paese immerso nel verde è una continua fucina di iniziative.

Giunti a San Martino d’Agri incontriamo gli amici dell’Associazione “Vincenzo Marinelli” e l’amministrazione comunale che ci accompagneranno durante la giornata di visita al paese. Partiamo dall’abitato e proseguiamo lungo il sentiero storico che discende ripido verso il Torrente Trigella dove visiteremo due antichi mulini. Usciamo dall’alveo del fiume e prendiamo il sentiero che ci porterà in paese. Visiteremo la chiesa Madre Maria SS della Rupe, una casa tipica del luogo e due botteghe artigiane.
Giunti al centro del paese visiteremo contemporaneamente, divisi in gruppi:
– la torre dell’orologio da dove sarà possibile ammirare un panorama eccezionale che spazia dai monti dell’Alta val d’Agri , alla Murgia di S. Oronzo, ai calanchi di Aliano;
– il Palazzo Baronale Sifola;
– la sede dell’Associazione Culturale “Vincenzo Marinelli” dove potremo ammirare i dipinti di Vincenzo Marinelli.
Prima di pranzo visiteremo il chiostro del Convento dei Frati Minori Osservanti e l’annessa Chiesa S. Francesco.
Consumato la colazione riprendiamo le macchine e ci spostiamo presso il punto di partenza2 e raggiungiamo l’Abbazia Sant’Angelo al Raparo. Terminata la visita ritorniamo alle macchine e rientriamo.

Direttori d’escursione

Ortam Vincenzo De Palma (tel. 320.4277910)
AE Franco Tanzi (tel. 348.1589474)
Iscrizione
I responsabili saranno in sede dalle ore 19.30 alle 21.00 di venerdì 28 ottobre per fornire ogni ulteriore chiarimento e prendere le adesioni. I non soci all’atto dell’iscrizione, dovranno compilare e consegnare agli accompagnatori il Modulo di Consenso al trattamento dei propri dati ai sensi dell’art. 23 del Dlgs 196/2003; Il modulo e la relativa informativa sono scaricabili dal sito della Sezione al link: http://www.caipotenza.it/documenti-eregolamenti/iscrizioni
Quota di partecipazione
Soci CAI: € 3,00 – Non soci: € 10,00.
Per i non soci la quota comprende l’assicurazione.
Appuntamento e partenza
Appuntamento ore 7:00 nel parcheggio antistante la Stazione ferroviaria FAL Potenza Inferiore (tra il passaggio a livello e il ponte Musmeci). Partenza ore 7:15.
Come raggiungere la località di partenza dell’escursione
Prendere la E847 (SS407 Basentana) in direzione Salerno, seguire la E847 e uscire a Tito da E847 e prendere la Tito/Brienza SS95. Giunti a Brienza continuare in direzione Marsico Nuovo, Viggiano e immettersi sulla fondo valle dell’Agri SS 598 e continuare fino alla diga del Pertusillo. Pochi chilometri dopo c’è l’uscita per San Martino d’Agri, indicazioni per Castelsaraceno/S. Chirico R./S. Martino D’agri) , al primo incrocio prendere a sinistra e
continuare fino al paese. Parcheggiare nei pressi del Municipio/Piazza Mercato
Caratteristiche tecniche dell’escursione
partenza UTM ED50 33 T 589668,406E – 4454928,329N – geografiche N 40° 14’ 24,0” E 16° 03’ 15,0”
partenza 2 UTM ED50 33 T 588629,089E – 4453679,471N – geografiche N 40° 13′ 43.9″ E 16° 02′ 30.4″
Lunghezza ca. 8,00 km
Dislivello in salita ca. 370 m
Dislivello in discesa ca. 370 m
Tempo percorrenza ca. 3/4 h (escluse le soste)
Difficoltà E (Escursionistica)
Il percorso non presenta difficoltà tecniche di rilievo, non sono presenti tratti esposti. Dopo la partenza e prima di giungere a destinazione non è presente una fontana di acqua potabile.

Equipaggiamento necessario:
I partecipanti dovranno calzare scarpe ALTE da trekking, portare lo zaino con maglione o pile, Guscio o mantella antipioggia, almeno una borraccia di acqua da 1 litro, il telefonino, un leggero pranzo al sacco.
Si consiglia vivamente di portare con se i bastoncini da trekking o singolo bastone.
Si raccomanda di portare nello zaino occhiali da sole, una busta per i rifiuti. Si consiglia di lasciare in auto un cambio completo di abbigliamento. I responsabili si riservano il diritto di non ammettere all’escursione quanti non dimostrassero di essere in possesso dei requisiti fisici, tecnici o d’abbigliamento necessari.
Si ricorda che è facoltà dei direttori d’escursione modificare il percorso anche durante l’escursione.
In caso di previsioni meteorologiche avverse l’escursione potrà subire modifiche o essere rinviata.
Note
Per tutto quanto non specificamente indicato nel presente programma si fa riferimento al Regolamento delle Escursioni della Sezione CAI di Potenza che i partecipanti, iscrivendosi all’attività, confermano di conoscere e di accettare.