Locandina Escursione

Intersezionale con il CAI di Monterotondo

Il percorso è composto da diversi sentieri del Parco Regionale Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane 702,703,704,705.
Il percorso non presenta grosse difficoltà tecniche, la maggior parte del tracciato è su carrareccia, sterrata, sentiero, un tratto di asfalto e un breve tratto dove il sentiero è assente.
Il percorso si snoda in aree di inestimabile valore, molto interessanti dal punto di vista ambientale, storico ed archeologico: ne costituiscono degli esempi il complesso megalitico di Petre de la Mola e la città fortificata di Croccia Cognato, entrambi situati nella parte apicale di Monte Croccia.
Lungo il perimetro murario si passa dal Belvedere, dove è presente un’ulteriore altana panoramica con affaccio sulla valle del Basento e
si raggiunge la porta principale dell’acropoli di Croccia Cognato.
Lungo l’itinerario è possibile godere di aperture panoramiche di grande effetto sul Parco e su buona parte del territorio ad esso circostante.
Una parte del percorso corrisponde al “Sentiero degli Austriaci”, vecchia via di collegamento tra la stazione ferroviaria di Campomaggiore e l’abitato di Accettura e Calciano, costruito da prigionieri austriaci durante il primo conflitto mondiale.
Il sentiero, molto interessante da un punto di vista naturalistico, offre la possibilità di conoscere realmente la vegetazione della “Foresta di Gallipoli” dalle cerrete, che ammantano le porzioni più elevate del territorio, fino alle leccete che caratterizzano le zone più depresse; i boschi di frassino sono particolarmente interessanti: infatti, delle foglie di quest’albero si ciba il bruco di una rarissima farfalla, la “Brahmaea (Acanthobrahmaea) europaeaHartig, 1963”, endemica dell’Italia meridionale ed unica specie europea della famiglia “Brahmaeidae”. Nei pressi di vasche naturali e fontanili presenti lungo il sentiero non è raro imbattersi in alcuni anfibi, come salamandre e tritoni, che frequentano questi particolari ambienti. Soprattutto nella porzione apicale del percorso, sarà possibile godere di aperture panoramiche sulla valle del Basento e sulla porzione occidentale del Parco.
Lungo il percorso è possibile ammirare particolari di rilevante interesse naturalistico tipici della “Foresta di Cognato”, ampie superfici aperte e numerose testimonianze della millenaria storia di questo territorio: ad esempio, “Cappella Cognato” che, intorno al 1100, ospitò l’eremo di San Guglielmo da Vercelli, dopo circa 750 m, proseguire attraverso il bosco, lungo il “Sentiero degli Austriaci”.Procedere in discesa fino alla cresta della galleria “Carbotto”. Proseguire in salita lungo la strada bianca e poi, nel bosco, percorrere l’anello che porta a ricongiungersi con il tracciato già seguito a valle di “Cappella Cognato”. Proseguire lungo il sentiero, fino a raggiungere il punto di partenza.

Il percorso NON presenta punti d’acqua.

Direttori d’escursione
AE Franco Tanzi (tel. 348.1589474) – ORTAM Vincenzo De Palma (tel. 320.4277910)
Iscrizione
I responsabili prenderanno le adesioni per telefono mercoledì 15 giugno dalle ore 20.00 alle 21.30. I non soci all’atto dell’iscrizione, che potrà avvenire esclusivamente in sede, dovranno compilare e consegnare agli accompagnatori il Modulo di Consenso al trattamento dei propri dati ai sensi dell’art. 23 del Dlgs 196/2003; Il modulo e la relativa informativa sono scaricabili dal sito della Sezione al link: https://www.cai.it/sezione/potenza
Quota di partecipazione
Soci CAI: € 3,00 – Non soci: € 10,00. Per i non soci la quota comprende l’assicurazione. La località di partenza sarà raggiunta con auto proprie e le spese di viaggio saranno divise tra i passeggeri delle singole autovetture.
Appuntamento e partenza
Appuntamento ore 07:15 nel parcheggio antistante la Stazione ferroviaria FAL Potenza Inferiore (tra il passaggio a livello e il ponte Musmeci). Partenza ore 07:30.
Come raggiungere la località di partenza dell’escursione
Partendo da Potenza imboccare il raccordo autostradale Potenza–Matera, uscita Castelmezzano dove ci ritroviamo tutti per incontrare i Soci della Sezione di Monterotondo.
Caratteristiche tecniche dell’escursione
Lunghezza ca. 20,3 km
Dislivello in salita ca. 778 m
Dislivello in discesa ca. 783 m
Tempo percorrenza ca. 7,00 h (escluse le soste)
Difficoltà E
Coordinate UTM ED50
Inizio/fine: 33 T 592822 E 4489017 N
Cima: 33 T 597185 E 4488954 N

Equipaggiamento necessario

I partecipanti dovranno calzare scarpe ALTE da trekking. Si raccomanda di portare nello zaino: maglione o pile, giacca a vento,mantella antipioggia,almeno una borraccia di acqua da un litro, il telefonino, un leggero pranzo a sacco. Si consiglia di lasciare in auto un cambio completo di abbigliamento. I responsabili si riservano il diritto di non ammettere all’escursione quanti non dimostrassero di essere in possesso dei requisiti fisici, tecnici o d’abbigliamento necessari. Si ricorda che è facoltà dei direttori d’escursione modificare il percorso anche durante l’escursione. In caso di previsioni meteorologiche avverse l’escursione potrà subire modifiche o essere rinviata. Note

Per tutto quanto non specificamente indicato nel presente programma si fa riferimento al Regolamento delle Escursioni della Sezione CAI di Potenza che i partecipanti, iscrivendosi all’attività, confermano di conoscere e di accettare.