03/01/2019|
- News |

Gruppo Grandi Carnivori Cai: “Un 2018 ricco di attività e iniziative”

A breve andrà in stampa un diario scolastico sui grandi carnivori, con disegni, foto e testi. Il Convegno nazionale 2019 è in programma a Vicenza sabato 6 aprile

Si conclude anche il 2018 per il Gruppo di lavoro sui Grandi Carnivori del Club Alpino Italiano.
L’anno appena trascorso è stato ricchissimo di attività, di iniziative e di crescita per il gruppo.
Senza dubbio si può affermare che sia stato un periodo dove quanto seminato ed iniziato negli anni precedenti ha messo radici e dato frutto.

Il gruppo si è riunito due volte a Milano in Sede Centrale (19-5-2018 e 15-12-2018) e altre volte a livello locale tra referenti e soci per organizzare il lavoro o la partecipazione ad eventi o attività particolari.
Un grazie sincero per il grande lavoro svolto va dato ai referenti e soci CAI Raffaele Marini, Ivan Borroni, Alberto Moro, Luca Pellicioli, Milena Merlo Pich, Sandro Mecozzi, Elena Guella, Ludovico Cirese, Luigi Iozzoli, Beppe Ruffo. Un grazie anche a tutti gli esponenti della Sede Centrale, i presidenti dei GR, degli OTCO, OTTO e delle Sezioni, oltre ai semplici soci che si sono attivati per dar spazio alle tematiche sui grandi carnivori all’interno delle proprie realtà in sinergia con il gruppo di lavoro.

– Da segnalare come sempre le numerose esposizioni della mostra Presenze Silenziose (n°16 nel 2018: Val Camonica BS, Longarone BL, Val Morel BL, MUSE di Trento, Pordenone, Loano SV, Biella, Ravenna, Melzo MI, Carnago VA, Padova, Valli di Lanzo TO, Nevegal BL, Sassuolo MO, Parma, Treviso), tutte hanno visto una buona partecipazione di pubblico e numerose attività a corollario. Circa 10.000 visitatori nel 2018 per un totale dall’inizio della sua “avventura” (agosto 2016 a Pieve di Cadore) di circa 25.000 visitatori totali con tappa in 50 località d’Italia.

– Sempre nel corso del 2018 il gruppo ha stampato la terza copia della mostra per far fronte alle crescenti richieste da parte delle sezioni e altri enti, ha ristampato il libretto “Presenze Silenziose” che ospita le foto ed i testi della mostra stessa e 10.000 copie di un pieghevole con le norme comportamentali da seguire in ambiente in caso di incontro con i grandi carnivori o i cani da guardiania.

– Numerose le conferenze o le giornate a tema organizzate – almeno 25 – e altri importanti appuntamenti tra i quali ricordiamo:
Il convegno nazionale di Torino (Lupo e zootecnia montana, con la partecipazione di oltre 150 soci provenienti da tutta Italia il 9 marzo 2018), la giornata di pre-conference di chiusura di LIFE wolfalps al MUSE di Trento (dove abbiamo avuto la possibilità di essere in vetrina come supporter di progetto – 18 marzo 2018), il convegno di Longarone sul Lupo all’interno della Fiera Caccia, Pesca e Natura (Il ritorno del lupo sulle Alpi Orientali, un mondo che cambia? 14 aprile 2018), il convegno organizzato da Ersaf del 20 aprile 2018 a Sondrio, il convegno di Bolzano (Orsi e Lupi, la sfida sociale di un ritorno, 27 ottobre 2018).

– Non sono mancate collaborazioni per articoli apparsi su alcuni giornali anche a tiratura nazionale e partecipazione a interviste ed altro.

– Importante la realizzazione di un breve video di 5 minuti che propone, attraverso splendide riprese e immagini di ambiente naturale, la posizione del CAI riguardo il ritorno dei grandi carnivori, come si pone, cosa ritiene necessario venga fatto. Il video ha avuto numerose visualizzazioni, circa 20.000. Un grazie per questo prezioso risultato al gruppo di soci che ci ha lavorato, alla Commissione Cinematografica del CAI ed in particolare al socio Dario Gasparo. https://www.youtube.com/watch?v=uqF6NhC1BVs

– Il gruppo nel corso del 2018 ha dato disponibilità ed ha redatto un progetto per futuri aggiornamenti del CAI sui grandi carnivori per insegnanti in virtù dell’ormai consolidato rapporto CAI-Miur, su richiesta di Francesco Carrer.

– E’ stato realizzato un Diario scolastico sui Grandi Carnivori, che attraverso il COE, andrà in stampa all’inizio del 2019 e sarà poi proposto attraverso i soci, gli OTTO competenti e le Sezioni alle scuole interessate. Il diario alterna stupendi disegni del socio Massimo Vettorazzi, immagini fotografiche e testi ai consueti spazi necessari per appuntare i compiti da eseguire, le comunicazioni tra scuola e famiglia e viceversa, l’orario delle materie ecc. Non manca inoltre alla fine di ogni mese uno spazio per verificare se quanto affrontato con i testi è stato colto dagli studenti. Anche per questo prezioso lavoro un grazie va espresso al lavoro di gruppo ed in particolare alla tenacia del socio Giovanni Margheritini.

– In alcune regioni d’Italia i soci del CAI hanno partecipato attivamente all’attività di monitoraggio sul lupo e sull’orso, lavoro prezioso che contribuisce ad avere una visione più precisa della presenza di questi animali, della loro genetica, della loro dinamica di popolazione.
Da ricordare con grande orgoglio il gruppo operativi CAI Veneto guidato dall’instancabile socio Enrico Ghirardi che in virtù di una convenzione CAI Veneto-Regione Veneto è stato chiamato per ben 17 volte nel 2018 a intervenire in supporto ed aiuto ai tecnici regionali nelle operazioni di installazione di opere di prevenzione, nella ricerca di capi dispersi dopo attacco di predatori e monitoraggio. Anche in questo caso oltre a Ghirardi vanno ringraziati sinceramente i soci che si sono messi in gioco e a disposizione per questo prezioso lavoro (Antonio Calearo, Laura Cibien, Renzo De Poli, Paola Donadon, Silvia Felappi, Enrico Ferraro, Barbara Foggiato, Loris Fogliani, Renato Frigo, Luigi Gheller, Maria Grazia Ghirardo, Annalisa Magnabosco, Stefano Malini, Juri Mognol, Federica Obber, Mariano Peruzzi, Andrea Poser, Giuseppe Tormen, Alessandro Zanella).

Per l’anno 2019 che sta iniziando il gruppo ha numerose idee e proposte da realizzare.

– A partire dalle cose ormai collaudate e che continuano la loro strada, come la mostra e le conferenze, è in programma un aggiornamento locale in 5-6 realtà territoriali italiane per i soci aderenti, per i titolati e per quanti (sempre soci), siano realmente interessati a mettersi in gioco su questi temi seguendo la linea di moderazione presa dal CAI .

– Anche quest’anno ci sarà il consueto Convegno Nazionale e giornata di studio per i soci CAI su Lupo e Grandi Carnivori. Si terrà a Vicenza sabato 6 aprile 2019 (seguiranno comunicazioni ufficiali), il titolo della giornata è Lupo e Grandi Carnivori nelle montagne italiane, opinioni a confronto. Parteciperanno rappresentanti di numerose associazioni che esprimono nel loro complesso tutte le posizioni pro e contro i grandi carnivori e che il CAI, nell’intento di perseguire la sua scelta di moderazione e mediazione, intende invitare ed ascoltare per creare una coscienza più matura e una consapevolezza più reale delle difficoltà esistenti nei propri soci oltre che vedere se esiste un punto d’incontro, anche se piccolo, tra realtà ed approcci alla questione diversi.

– Ovviamente non mancheranno le iniziative nuove, che emergeranno strada facendo, il tentativo di costituire altri gruppi operativi come in Veneto, la partecipazione e collaborazione attiva con altri progetti, enti, associazioni, ricercatori.
Buon 2019 di montagne, salute e serenità

Davide Berton
Coordinatore Gruppo Grandi Carnivori

Login

Gruppo Grandi Carnivori Cai: “Un 2018 ricco di attività e iniziative”