09/08/2019|
- News |

A scuola con i predatori delle montagne italiane

Disponibile il nuovo diario scolastico illustrato del Club alpino italiano, per educare i giovani (dalla quinta elementare all’inizio delle superiori) alla conoscenza e all’accettazione del ritorno di lupo, orso e lince nelle Terre alte e a una visione organica di natura e montagna.

A scuola con “Le presenze silenziose nelle montagne italiane”: il lupo, l’orso bruno, la lince e gli altri grandi predatori.

Si intitola così il nuovodiario scolastico che il Club alpino italiano (attraverso il Gruppo Grandi Carnivori e del Centro Operativo Editoriale) ha realizzato con l’obiettivo di sensibilizzare i più giovani sui temi dell’ambiente, della natura, della montagna e della fauna che la popola, anche quella più “scomoda”. Come queste specie che sono tornate sulle montagne italiane.

Dopo aver sfiorato l’estinzione, infatti, oggi la popolazione dei grandi carnivori sta aumentando. “Ma negli ultimi anni il rapporto uomo-natura sta diventando divisivo, spesso è affrontato emotivamente, non con la lucidità e la conoscenza necessarie. Si tratta però di un problema serio di attualità e la conoscenza è l’unico strumento per affrontarlo“, afferma il Referente nazionale del Gruppo Grandi Carnivori del CAI Davide Berton. “Lo scopo di questo progetto è quello di promuovere processi di accettazione che consentano di superare, con equilibrio e considerazione delle diverse sensibilità e degli interessi in campo, gli accesi conflitti che questo ritorno scatena“.

Il diario è composto da 430 pagine, 40 foto a colori, 7 cartine e 27 disegni realizzati da Massimo Vettorazzi. Dopo un’introduzione, sviluppa mese per mese, da settembre a giugno, le tematiche che riguardano i grandi carnivori: da prede, tracce e segni di presenza ai conflitti con l’uomo e alle soluzioni strategiche per ridurre l’impatto sulle attività antropiche. Dalle norme comportamentali in caso di incontro ravvicinato (con i predatori ma anche con i cani da guardianìa) al ruolo ecologico e alla normativa vigente.

Il diario, che si rivolge principalmente ai ragazzi della scuola media, ma può essere usato anche per le superiori o per la quinta elementare, ha anche naturalmente i classici spazi dove scrivere l’orario provvisorio e definitivo, annotare i compiti e le comunicazioni casa-scuola.

“I giovanissimi potranno così conoscere sempre meglio questi animali e il loro processo di reinsediamento sulle montagne italiane“, conclude Berton. “Il Club alpino italiano propone quindi un progetto con l’obiettivo di sviluppare nei giovani una visione organica di natura e montagna”.

Il diario, acquistabile sul sito store.cai.it, ha un prezzo di 12,50 Euro, scontato a 9 Euro per i Soci e a 7 Euro per le Sezioni del CAI.Le scuole interessate a sviluppare un progetto sui grandi carnivori con la collaborazione delle Sezioni a loro più vicine possono scrivere a grandicarnivori@cai.it

Login

A scuola con i predatori delle montagne italiane