print friendlyitalianoenglishfrancoisincrease fontresize font

News

09.03.2017

La mostra resterà in esposizione a Schio dal 26 marzo al 24 settembre 2017

Si è svolta ieri presso la sede centrale del Club Alpino Italiano a Milano la conferenza stampa di presentazione della mostra "La Strada delle Gallerie ha 100 anni", promossa da CAI Sezione di Schio, Comune di Schio e Unione Montana Pasubio-Alto Vicentino.

 

La mostra, che sarà inaugurata il 25 marzo 2017 a Palazzo Fogazzaro a Schio e resterà aperta al pubblico dal 26 marzo al 24 settembre, ripercorre attraverso fotografie, oggetti e documenti dell’epoca la storia della strada costruita nel 1917, fra febbraio e dicembre, per servire il fronte del Pasubio.

 

Dopo i saluti del Vicepresidente generale del CAI Erminio Quartiani e del Direttore Andreina Maggiore, che hanno ricordato l'importanza della Strada delle Gallerie per la storia contemporanea d'Italia, sono iniziati gli interventi relativi all'esposizione di prossima apertura.

"Abbiamo inaugurato una stagione di mostre di qualità e questa occasione è veramente un fiore all'occhiello – ha dichiarato l’assessore alla Cultura del Comune di Schio Roberto Polga – un motivo di orgoglio per la cittadinanza, un segnale di identità e appartenenza che, ne siamo certi, richiamerà a Schio visitatori affascinati sia dalla bellezza dell'opera, cui la mostra vuol rendere omaggio, sia dal sentimento comune a molti, legato direttamente o indirettamente alle vicende che le 52 gallerie continuano a raccontare".

 

La mostra è divisa in tre sezioni: ognuna ha un suo senso compiuto oltre che un suo specifico allestimento. La costruzione della strada è naturalmente il tema della prima sezione; la seconda e la terza sezione raccontano il dopo, a partire da quando, appena finita la guerra, la strada cominciò a essere percorsa da chi saliva in visita al Pasubio e iniziò a diffondersi e ad affermarsi il suo mito.

 

“La strada è divenuta nel tempo una strada speciale – ha spiegato Claudio Rigon, curatore della mostra – 'un cammino', con migliaia e migliaia di escursionisti che vengono ogni anno a percorrerla, e da ogni parte d’Europa. Non è mai stata, forse nemmeno durante la guerra, solo una via di accesso, un itinerario per arrivare a un luogo. È sempre stata un luogo essa stessa, una di quelle strade che sono insieme percorso e meta. Un’esperienza, che racchiude in sé il suo significato”.

La Sezione di Schio del CAI, sin dagli anni venti e fino ai nostri giorni, ha curato assiduamente la manutenzione della Strada delle Gallerie. “A cento anni dalla sua costruzione – ha dichiarato il presidente Umberto Dalla Costa – il CAI ha voluto celebrare questa ricorrenza e ha trovato in Claudio Rigon la piena disponibilità a curare l'allestimento di una mostra di fotografie e documenti talvolta inediti, raccontata con estremo rigore e con vera passione”.

 

Il presidente dell'Unione montana Pasubio – Alto Vicentino e sindaco di Valli del Pasubio, Armando Cunegato, ha aggiunto: “Grazie ai finanziamenti regionali per il centenario della Grande Guerra siamo riusciti a realizzare un intervento di manutenzione straordinaria sulla nostra Strada, ma non solo. Abbiamo incrementato l'offerta turistica, ad esempio facendo in modo che il turista sia accompagnato nel percorso da delle guide. Questa della mostra è una grande occasione per sottolineare l'importanza di quest'opera unica al mondo”.

 

Il sindaco di Schio Valter Orsi, ha espresso la sua soddisfazione in una nota: "Il centenario delle Gallerie del Pasubio arriva in un momento in cui la consapevolezza del valore storico e culturale del nostro territorio si sta allargando a una fascia sempre più ampia di popolazione, non solo locale, ma che risiede ben oltre i confini più prossimi. La misura che abbiamo voluto dare a questa mostra ne è l'espressione e il proposito: siamo convinti di avere un grande patrimonio che non va solo goduto ma soprattutto condiviso".

Ha chiuso la conferenza il Past President del CAI Umberto Martini, che ha definito la Strada delle Gallerie un luogo del cuore, dove qualunque appassionato di escursionismo dovrebbe andare almeno una volta nella vita.

 

Per maggiori informazioni visitare il sito www.stradadellegallerie.it.

 

 

Sede centrale del CAI

Via E. Petrella, 19 - 20124 Milano - Tel. 02/2057231 - Fax 02/205723201 - posta elettronica certificata
P.IVA 03654880156
Cookie policy
Intera srl