print friendlyitalianoenglishfrancoisincrease fontresize font

News

24.12.2016

Il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti ricorda le popolazioni vittime del terremoto ed esprime la propria soddisfazione per il sensibile aumento dei Soci del Sodalizio nel 2016

Il 2016 sta per volgere al termine e il primo pensiero non può che andare alle popolazioni del Centro Italia vittima delle ondate sismiche di agosto e ottobre. Lo ha scritto il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti nell'editoriale del numero di dicembre di Montagne360, descrivendo l'impegno di solidarietà e vicinanza del Sodalizio fin dalle prime ore successive al terremoto del 24 agosto, dapprima nelle operazioni di soccorso, grazie ai volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, subito dopo con l'apertura della raccolta fondi, che ha superato quota 160.000 Euro.

 

“Ma l’anno che volge al termine si chiude anche con una nota positiva, che va ad aggiungersi a quanto, con l’impegno di molti, si è cercato di realizzare in questi mesi: il nostro numero, infatti, è aumentato sensibilmente, passando da 307.000 del 2015 agli oltre 311.000 soci”, continua il Presidente. “Questo dato non può che riempirci di soddisfazione e costituisce la conferma che, sul territorio come al centro, ciascuno di noi, nel ruolo associativo che ricopre, ha saputo ben operare e avvicinare alla montagna e al Sodalizio, che vuole esserne interprete e tutore, molti nuovi appassionati. Non ci resta, quindi, che continuare con entusiasmo e rinnovato impegno sul Cammino intrapreso, sicuri di poter, uniti, affrontare ogni difficoltà. A voi tutti e a chi vi è caro, i miei auguri più sinceri”.

 

 

Sede centrale del CAI

Via E. Petrella, 19 - 20124 Milano - Tel. 02/2057231 - Fax 02/205723201 - posta elettronica certificata
P.IVA 03654880156
Cookie policy
Intera srl